01/05/2017

Cos’è

Una tela di storie annodate…

Questo progetto nasce dall’incalzante desiderio di condividere la scrittura, una scrittura che non sia soltanto solitaria, ma collettiva. Scrivere insieme a qualcuno, amico o sconosciuto, qualcuno che possa essere anche tanti “qualcuni”. Insomma, scrivere collettivamente, o per lo meno provarci.

La scrittura collettiva ha una tradizione in Italia, tuttora paese molto ricco di fermenti da questo punto di vista. Ma tralasciando la teoria, e anche tutto quello che è ormai il lavoro collaborativo in diversi ambiti del sapere, ho pensato di provare a creare qualcosa, questo sito, questa idea, per poter davvero mettere in pratica le dinamiche del lavoro di squadra, ma creativo e letterario.

Si tratta ovviamente di un esperimento. Un esperimento di scrittura partecipativa e condivisa, quindi qualcosa che resta aperto a qualsiasi tipo di critica e/o consiglio su come procedere, sia a livello contenutistico che tecnico.
Ciò che vorrei, insieme a voi, riuscire a fare è scrivere un testo narrativo unico – non quindi brevi racconti frammentati – a più voci, più autori, più mani e occhi e menti, per poter testare e capire tutti i meccanismi che vengono a incastrarsi quando si mette in moto la macchina della creatività collettiva!
Ho pensato di dare delle linee guida per iniziare questo tentativo, che se altrimenti lasciato allo sbando, potrebbe causare solo infinito caos.
Più precisamente le cose da sapere sono queste:

Obiettivo:
Stesura di un testo sotto coordinamento di un direttore artistico in tutti i suoi passaggi, con intento di studio – principalmente per una tesi di laurea; esiste inoltre la possibilità di pubblicazione cartacea a lavoro concluso (e soddisfacente per tutti) presso la casa editrice milanese Edizioni del Gattaccio, se riusciremo a creare qualcosa di stimolante e convincente; possibile in alternativa la creazione di un ebook.
Intenzione di cercare disegnatori a cui affidare la realizzazione di illustrazioni durante (storyboard in itinere) o dopo la stesura.

Soggetto:
Narrazione delle vicende di una famiglia e dei suoi componenti. Ho scelto di dare un taglio di questo tipo perché dai personaggi di una famiglia possono scaturire infinite storie, intrecci e relazioni che sono sempre uniche. Ed è facile trarre spunto da vicende personali, senza tuffarsi in un autobiografismo fine a se stesso, ma ricamando inediti risvolti e indagando profondità apparentemente inesplorabili.
Ambientato in epoca contemporanea. Località milanese.

Fasi di lavoro:
– Avete l’opportunità di lavorare su tre livelli diversi: sviluppo dei personaggi (creando delle vere e proprie schede descrittive), ampliamenti della mia idea primaria di trama e di ambientazione.
– Ogni qual volta si arriverà a dei testi definitivi o per lo meno soddisfacenti (io mi baserò sui vostri commenti e le vostre preferenze) creerò una trama stabile e definirò personaggi e ambientazione. La trama verrà divisa in parti e ogni parte ancora una volta scrivibile da tutti, una volta inserite le nuove pagine sul sito.
– Verrà ancora tirato fuori il meglio della vostra scrittura: il compito sarà mio ma ovviamente si baserà sui vostri pareri e commenti e soprattutto sulle vostre stesure.
– Varie ed eventuali cosa da aggiungere e miglioramenti ulteriori.

Modalità di lavoro:
Chi volesse partecipare può facilmente registrarsi sul sito in qualità di collaboratore; potrà così personalizzare il proprio profilo, partecipare al Forum di discussione e diventare ufficialmente editore/autore di ogni testo collettivo, accedendo dalla pagina Scriviamo alle schede Wiki.
Nulla vieta di narrare anche attraverso disegni e illustrazioni, o anche immagini e fotografie contrassegnate per essere riutilizzate, inseribili facilmente.
Per qualsiasi tipo di dubbio… c’è lo spazio commenti e tanti canali di comunicazione diretta al di fuori del sito, aggiungendomi su Facebook ad esempio, (Federica Tosadori).

Ricompensa:
Vi ringrazierò di cuore e nominalmente nella tesi e resterò disponibile per qualsivoglia tipo di collaborazione in ulteriori progetti di scrittura collettiva. E poi, come già detto prima, eventuale pubblicazione cartacea del lavoro presso la casa editrice sopracitata e sconto sui libri della stessa.

Direttore Artistico:
Sono io! E io sono Federica Tosadori, studentessa del corso di laurea Editoria, culture della comunicazione e della moda, presso l’Università degli studi di Milano, specializzazione editoria. La mia tesi verte sullo studio della scrittura collettiva off-line e on-line, con un particolare riguardo su come vengono a modificarsi le dinamiche dello scrivere quando lo si fa in rete.

Spero che per tutti i partecipanti possa trattarsi di un esperimento divertente e allettante!

“Mia cara figlia, noi non siam nati per quella che con vista miope consideriamo la nostra piccola, personale felicità, perché non siamo esseri staccati, indipendenti e autonomi, ma anelli di una catena; e, cosí come siamo, non saremmo pensabili senza la serie di coloro che ci hanno preceduti e ci hanno indicato la strada, seguendo da parte loro rigidamente e senza guardare a destra o a sinistra, una tradizione provata e veneranda. La tua via, a mio parere, è già chiaramente e nettamente tracciata da parecchie settimane, e non saresti mia figlia, non saresti nipote di tuo nonno che riposa in Dio, non saresti addirittura un degno membro della nostra famiglia se pensassi sul serio, tu sola, di seguire con caparbietà e sventatezza una tua strada irregolare e arbitraria.”

I Buddenbrook – Thomas Mann